Pulizia del viso? Io mi faccio uno Skin Scrubber!

Trattamenti ed interventi per migliorare la qualità della pelle, illuminare il viso e rendere più giovane il volto.
Forse ciò che viene sottovalutato è che la pelle va preparata a ricevere tutto questo.
Ebbene sì, se i vari trattamenti di medicina estetica sono interventi spot e mirati alla risoluzione di un particolare problema o difetto, non dobbiamo dimenticare che la pelle ha bisogno di una costante cura per mantenere la sua idratazione e, quindi, di essere conservata sana.
Non solo: curare la pelle in modo continuativo significa renderla più ricettiva verso qualsiasi trattamento.

Ma quali sono i gesti quotidiani per il mantenimento della pelle?

Da questa settimana, con cadenza mensile, la Dott.ssa Chiara Santerini dedicherà una monografia su i trattamenti “base” mirati alla cura della pelle.
La prima di queste monografie è dedicata alla pulizia del viso.

Oggi si sente parlare tanto anche di pulizia con gli ultrasuoni: della stimolazione e rigenerazione cellulare, della riduzione delle rughe e dell'idratazione in un solo semplice gesto!
La pulizia del viso con skin scrubber è l'ultima e rivoluzionaria pulizia del viso che riesce a rimuovere le impurità della pelle rivitalizzandola e rendendola idratata e luminosa.
E quindi dobbiamo salutare la canonica e ormai un po' antiquata pulizia del viso, con vapore e spremitura a mano?

Dott.ssa Santerini, abbiamo parlato di cura periodica della pelle. Perché è così importante prendersene cura sistematicamente?
La nostra pelle è la parte del corpo più esposta alle aggressioni esterne: freddo, sole, vento, inquinamento senza dimenticare che, come tutti gli altri organi del nostro corpo, è sottoposto ad invecchiamento.
Le cause dell’invecchiamento sono molteplici: si parla di fattori intrinseci (ovvero di fattori legati ai nostri geni ) e di fattori estrinseci ( ovvero di fattori legati soprattutto all’ambiente e allo stile di vita).
Il lavoro che dobbiamo fare, fin da giovani, per conservare al meglio la nostra pelle, è quello di proteggerla dai fattori estrinseci e di contrastare il naturale, indesiderato ed inesorabile effetto dei fattori intrinseci.
Ci sono poche regole da rispettare e poche abitudini quotidiane e mensili da prendere in considerazione.
Ci sono almeno tre tipi di pelle diversi e naturalmente ogni tipo di pelle avrà bisogno di attenzioni diverse e di prodotti diversi...ma di questo ne parleremo accuratamente in un altro incontro.

Torniamo alle più importanti regole ed abitudini da rispettare:


- DETERSIONE E APPLICAZIONE DEL TONICO. La detersione e la rimozione del trucco sono il primo passo...mattina e sera!
-IDRATAZIONE. Dobbiamo mantenere una buona quantità d’acqua nella nostra pelle: bevendo e applicando creme idratanti e maschere (da applicare più volte alla settimana a seconda del grado di idratazione necessaria).
-NUTRIZIONE. La pelle non ha bisogno solo di acqua ma anche di sostanze nutritive ...ecco perché nel nostro beauty non può certo mancare la così detta crema nutriente che andrà utilizzata in diverse quantità a seconda del tipo di pelle…
-FOTOPROTEZIONE. Protezione dal sole...ogni giorno per tutto l’anno abbiamo necessità di proteggerci con filtri più o meno alti dagli effetti dannosi del sole.
-TRATTAMENTI SPECIFICI. Con questo si intende l’utilizzo di prodotti specifici trattanti alcuni inestetismi come la couperose, le macchie, le dermatiti etc...
-PULIZIA DEL VISO. In ultima posizione, ma non per questo meno importante mettiamo la pulizia del viso che va effettuata mensilmente ed indipendentemente dal tipo di pelle.

Perchè è importante la pulizia del viso?
Non è solo importante...è fondamentale! dall’adolescenza in poi la pelle deve essere pulita in maniera accurata e corretta. Acqua e detergenti sono in grado di eliminare solo in parte gli agenti inquinanti, le tossine, i detriti, il trucco, i comedoni, le cellule morte etc. Questa pulizia profonda è fattibile solo negli istituti di bellezza dove l’estetista, in base al tipo di pelle, può decidere quale metodica utilizzare.
Allo stato attuale i metodi a disposizione sono ancora il vapore o il peeling enzimatico come preparazione della pelle seguiti dalla spremitura.
La tecnologia ad ultrasuoni è sicuramente un innovativo sistema di pulizia/scrub col quale, in alcune situazioni e in alcune zone, si può sostituire il vapore .
L’ultrasuono agisce solo da scrub: la sua azione prevalente è quella di rimuovere polvere, detriti, i comedoni più superficiali e le cellule morte. Il vapore è però essenziale per la sua azione vasodilatante e ammorbidente della pelle: è quindi indispensabile nel trattamento delle pelli impure e nei punti dove l’ultrasuono non riesce a far fuoriuscire il comedone. Dall’altro canto non ci dimentichiamo dei casi in cui il vapore è assolutamente sconsigliato: esempio la pelle couperosica e sensibile. Qui invece risulta indispensabile l’utilizzo dell’ultrasuono che è sicuramente molto più delicato e dotato di numerosi programmi personalizzabili.
In poche parole una corretta pulizia del viso può far tesoro di entrambi i metodi...l’uso combinato darà come risultato una pelle luminosa, ben detersa, assottigliata e con grana migliorata.

Descritto così skin scrubber sembra anche un trattamento e non solo una semplice pulizia del viso. Ci spieghi meglio.
Certamente avendo un così forte potere esfoliante diventa un ottimo preparatore della pelle in tutte le situazioni in cui è necessario far penetrare i principi attivi, ovvero a chiusura della pulizia del viso, oppure come preparazione a trattamenti viso professionali tipo quelli specifici per l’invecchiamento, le macchie, la pelle sensibile etc.. senza sottovalutare la facile penetrazione e la maggior efficacia di tutti i prodotti cosmetici abitualmente utilizzati a domicilio nei giorni successivi alla seduta.

Quindi è un trattamento estetico... ma in realtà con che frequenza è consigliata?
Se parliamo di pulizia del viso questa va effettuata mensilmente.
Se utilizziamo invece questa tecnologia come preparazione ai trattamenti specifici viso, questa verrà utilizzata con la frequenza con cui vengono proposti quest’ultimi: solitamente a cadenza settimanale in numero di 4/6 sedute.

Dott.ssa, qual’è la domanda che Le pongono sempre?
Quando suggerisco di fare una “bella pulizia del viso” la domanda che immediatamente mi viene posta è se sono sufficienti punturine , laser, radiofrequenza etc per essere belle.

La risposta è che, naturalmente, tutto quello che viene effettuato su una pelle luminosa, pulita, assottigliata, distesa, ben idratata e nutrita avrà un risultato molto più efficace e, perché no, anche più duraturo...

Grazie Dott.ssa, alla prossima intervista!

La Dott.ssa Santerini rimarrà a disposizione per Accento Fashion per rispondere a tutte le domande sullo Skin Scrubber.